a piè di pagina


The Good Man Jesus and Scoundrel Christ
settembre 7, 2010, 12:56 pm
Filed under: babele

Non è certo il primo grande scrittore a ripensare alle vicende del Vangelo e sicuramente non sarà l’ultimo. Eppure in molti, compreso il sottoscritto, aspettavano con ansia l’uscita in Italia di  The Good Man Jesus and Scoundrel Christ di Philip Pullman. Sarà per il gusto pruriginoso delle polemiche e delle minacce, sarà per il silenzio prolungato di questo amatissimo scrittore, ma sicuramente sarà un successo editoriale. Ancora non ho comprato ilvolume e quindi questo post non vale come recensione. Farò però da collettore di notizie sull’argomento. Prima notizia importante, il volume è uscito a Pasqua 2010 (lasciamo perdere commenti). Secondo notizia, la traduzione è di Maurizio Bartocci, professore universitario che sarà presente alle Giornate della traduzione di Urbino.

Dal sito di Ponte alle Grazie:

Ci sono storie destinate a scolpirsi nella memoria di chi le legge o le ascolta, a durare in eterno, e che, nonostante lo scorrere dei secoli, mantengono intatto il mistero dei loro protagonisti, che a loro volta diventano linfa per altre storie. È così per il Vangelo, forse la storia più universalmente conosciuta, senz’altro la più controversa e dibattuta, perché controversa e dibattuta è la figura su cui è incentrata: Gesù Cristo.
A distanza di anni dal grande successo e dalle accese polemiche della sua grandiosa trilogia Queste oscure materie, Philip Pullman torna a confrontarsi con la visione religiosa e la critica alla teocrazia, e lo fa partendo proprio dal suo fulcro vitale: la figura di Gesù. Con un linguaggio semplice e immediato, proprio come quello evangelico, l’autore ci restituisce un’affascinante rivisitazione della vita del Cristo, regalandoci una nuova storia, che spalanca le porte a nuove letture e interpretazioni, destinate a risuonare ben oltre la pagina finale. Un libro che ha scalato le classifiche di vendita e ha scatenato un fervido dibattito, trasformando l’autore nel bersaglio di violenti attacchi personali.


Lascia un commento so far
Lascia un commento



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger cliccano Mi Piace per questo: