a piè di pagina


Aspen e McSweeneys – le riviste e l’effetto cornucopia
aprile 30, 2010, 12:28 pm
Filed under: babele

Arivvo in ritardo, ma arrivo anch’io. Su McSweeney e The Beliver abbiamo già speso a suo tempo le giuste parole, ma un piccolo approfondimento bisogna farlo visto l’attuale pubblicazione online di altra rivista culturalmente simile anche se cronologicamente distante: Aspen. Su magazine e pubblicazioni periodiche d’avanguardia non nascondo la mia passione viscerale, notevole è il fatto che babele cominciò proprio con un post su Riga della MarcosyMarcos, e quindi è per me normale “l’eccitazione” riguardo Aspen. Sulle aristocratiche vette di Aspen in Colorado nel 1965 Phyllis Johnson, giornalista di Womne’s Wear Daily inventa una rivista contenuta in una scatola disegnata da artisti e forse anacronisticamente multimediale. All’interno di tutto e il contrario di tutto: audio, comic strip, foto, reportage, recensioni…  Oggi tutto è disponibile online su un altro folle progetto. UBUWEB (è un sito internet fondato nel 1996 dal poeta Kenneth Goldsmith nel tentativo di offrire al un pubblico ampio materiale sulla poesia sonora, visuale e concreta in formato testuale, mp3 e filmico.UbuWeb è nato per contribuire alla diffusione della letteratura d’avanguardia e sperimentale. Il sito non è a scopo di lucro ed opera tramite donazioni e contributi liberi. Il materiale è consultabile gratuitamente: testi, video ed opere vengono proposti con autorevoli commenti di addetti del settore. wikipedia). L’effetto cornucopia dalla recensioni di Ricuperati sull’argomento è assicurato. In questo senso eggers non ha inventato nulla, ma solo cambiato il contenuto della scatola. Tutto figli di Duchamp e de la Boite Vert.

This is a web version of Aspen, a multimedia magazine of the arts published by Phyllis Johnson from 1965 to 1971. Each issue came in a customized box filled with booklets, phonograph recordings, posters, postcards — one issue even included a spool of Super-8 movie film. It’s all here.

About Aspen

Aspen was conceived by Phyllis Johnson, a former editor for Women’s Wear Daily and Advertising Age. While wintering in Aspen, Colorado, she got the idea for a multimedia magazine, designed by artists, that would showcase “culture along with play.” So in the winter of 1965, she published her first issue. “We wanted to get away from the bound magazine format, which is really quite restrictive,” said Johnson



Lascia un commento so far
Lascia un commento



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger cliccano Mi Piace per questo: