a piè di pagina


Quando l’italiano si fa invadente
marzo 2, 2010, 1:40 pm
Filed under: babele

Si parla tanto di anglicismi, ma di quanto l’italiano abbia invece influenzato, o continui a influenzare, le lingue straniere, non se ne parla mai. In questo articolo di Leonardi Rossi su Treccani.it, si prende in esame la ricerca, in corso, a cura di Luca Serianni, Lucilla Pizzoli e Leonardo Rossi. Un estratto dell’articolo:

“Sul piano fonetico, ad esempio, la necessità di accogliere in un sistema assai difforme dall’italiano fonemi italiani può portare a vistosi adattamenti: in giapponese allegro e salame divengono areguro e sarami, nell’arabo parlato in Egitto partitura e pasta, bartituura e basta, in finlandese fuga e medaglia, fuuga e mitali“.


Lascia un commento so far
Lascia un commento



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger cliccano Mi Piace per questo: