a piè di pagina


(Saper) scrivere non è un optional
settembre 5, 2009, 6:47 am
Filed under: en traduisant

87Non solo a livello aziendale e all’interno di testi complessi, ma anche nella vita quotidiana e in comunicazioni che dovrebbero essere elementari, l’incapacità di scrittura può generare equivoci esilaranti. Questi esempi sono tratti dal calendario 2010 di Frate Indovino, in particolare si tratta di messaggi presi dalle bacheche di differenti parrocchie:

“Per tutti quelli che tra voi hanno figli e non lo sanno, abbiamo un’area attrezzata per i bambini”

“Per favore mettete le vostre offerte nella busta, assieme ai defunti che volete far ricordare”

“Il parroco accenderà la sua candela da quella dell’altare. Il diacono accenderà la sua candela da quella del parroco e voltandosi accenderà uno a uno tutti i fedeli della prima fila”.

Direi quasi al limite della barzelletta.


2 commenti so far
Lascia un commento

Lo stupidario parrocchiale potrebbe essere una bella idea!🙂 La prima delle tre, tra l’altro, è un colpo di genio!😀

Commento di Ilaria

Anche la seconda non c’è male!😉

Commento di langueparole




Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger cliccano Mi Piace per questo: