a piè di pagina


Il giallo nel giallo
agosto 17, 2009, 10:28 am
Filed under: en traduisant

copj13.aspCi ha fatto sorridere la lettera della collega Eleonora Andretta, pubblicata sul blog di Beppe Severgnini. Eleonora ha rintracciato nell’ultimo bestseller di Faletti, Io sono Dio, delle “stranezze” linguistiche. In particolare, Eleonora ha riscontrato tutta una serie di calchi dall’inglese (solo per fare un esempio, “non girare intorno al cespuglio”, palese traduzione letterale di “don’t beat about the bush”) che si spiegherebbero solo se il libro fosse stato tradotto (tra l’altro malamente). Severgnini pubblica la lettera senza commentare, ma la notizia rimbalza un po’ qui e là, addirittura fino ad approdare sul settimanle Oggi, sul quale l’ho letta a bordo mare. Per gli appassionati del genere e di Faletti resta un libro piacevole, sia stato scritto o meno da un ghost writer. Che dire, misteri dell’editoria.


Lascia un commento so far
Lascia un commento



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger cliccano Mi Piace per questo: