a piè di pagina


Storie d’editoria
maggio 4, 2009, 9:19 am
Filed under: babele

Sono felice nel ritrovare disponibile un testo che ho incontrato spesso, anche per questioni di studio, ma che non potevo che leggere in biblioteca. La stranezza è che non si tratta di un saggio, ma di un’autobiografia. L’autobiografia dell’editoria italiana. Le memoria di Giulio Einaudi.

Copio da nottetempo.it

Nulla è piú sconosciuto di ciò che chiamiamo io. Potrebbe essere l’idea guida di questa autobiografia che è forse la piú elegante ed elusiva, che un autore potesse escogitare. Se poi quell’autore risponde al nome di Giulio Einaudi – cioè uno dei piú importanti editori del Novecento, che del rigore anche grafico ha fatto il proprio stemma – si capisce come eleganza ed elusività rappresentino la via migliore, e a suo modo la piú solare, per restituire il racconto straordinario e imprevedibile di quella avventura umana e culturale, che è stata la casa editrice da lui fondata insieme a Leone Ginzburg e Cesare Pavese, e resa grande da personalità come Italo Calvino ed Elio Vittorini, Massimo Mila, Primo Levi, Cesare Cases e tanti altri.

Dalla nascita dello Struzzo fino alla crisi negli anni ottanta, Einaudi racconta per brevi frammenti e improvvise accensioni gli incontri, i fatti, i libri e i personaggi, che hanno reso unica la sua esperienza. E, a dieci anni dalla scomparsa, la sua è la voce di un protagonista che non smetterà di mancarci.

Mario Fortunato

Con un testo di introduttivo di Francesco Biamonti e con
una nota finale di Natalia Ginzburg


Lascia un commento so far
Lascia un commento



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger cliccano Mi Piace per questo: