a piè di pagina


la lingua di Dante e la Babele UE
novembre 21, 2008, 9:22 am
Filed under: babele

eu-flagLa corte di giustizia europea si è pronunciata a favore di un ricorso italiano sull’esclusivo utilizzo delle lingue di lavoro EU (en,fr,de) per la pubblicazione di un bando di concorso. Il ministro Frattini ha definito la sentenza come “un’imoprtante affermazione delle nostre istanze”. Putroppo l’unica cosa che realmente appare chiara è come dietro alla fondamentale difesa delle identità, all’affermazione della diversità come ricchezza tutti gli europei perdano 800 milioni di euro annui in traduzione. I criteri per la definizione delle lingue di lavoro non sono ancora efficaci. Il numero dei parlanti ha avvantaggiato il tedesco, ma non rispecchia le reali esigenze del parlamento. Ingenti sono gli investimenti per la diffusione delle lingue in tutti i paesi membri e ambizioso è il progetto dell’obbligatorietà della doppia lingua per ogni cittadino entro il 2050. Tuttavia in paesi dove la tradizione linguistico-letteraria è ben radicata (ad.es.Italia e Spagna) la situazione è complessa e schiacciata fra pigrizia, inefficienza e reale affermazione di valore. Aspettiamo ancora gli investimenti per la diffusione all’estero della nostra lingua. Per ora pochi e mal spesi.


Lascia un commento so far
Lascia un commento



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger cliccano Mi Piace per questo: