a piè di pagina


Punteggiatura, questa sconosciuta
aprile 25, 2009, 5:02 pm
Archiviato in: en traduisant

encrierMolti traduttori alle prime armi cadono nell’errore di credere che la punteggiatura sia una questione che non li riguardi. Ci sarà un redattore o correttore di bozze che, dopo di loro, penserà a sistemarla a puntino. Niente di più sbagliato: la punteggiatura fa parte della lingua scritta (e, quindi, della traduzione) così come tutti gli altri elementi che la compongono: lessico, terminologia, sintassi ecc. Se spesso si conoscono solo sommariamente le regole grammaticali e redazionali relative alla punteggiatura della propria lingua madre, ancora meno si ha coscienza dell’uso corretto della punteggiatura nella lingua straniera dalla quale si traduce. Ad esempio, in francese, contrariamente all’italiano, si usa far precedere da uno spazio la “punteggiatura alta” (doppi punti, punto e virgola ecc.). In inglese, invece, spesso dopo il punto può seguire un doppio spazio, considerato un errore redazionale negli scritti in lingua italiana. Essere “sensibili”, oltre che alla propria, anche alla punteggiatura dell’altra lingua (o delle altre, se sono più di una) permette di evitare errori sia in caso di traduzione, sia in caso di revisione di traduzioni dall’italiano in lingua straniera, ad esempio se vi dovesse essere richiesto di controllare che il traduttore straniero abbia effettivamente compreso il senso del testo originale italiano in tutte le sue sfumature. La tentazione, infatti, potrebbe essere quella di uniformare il testo tradotto in lingua straniera alle regole di punteggiatura della lingua italiana.

Come riferimento per la punteggiatura della lingua francese (con l’aggiunta di qualche osservazione su quella dell’inglese), è utile consultare La ponctuation.com, sito creato da editor francesi e interamente dedicato alla questione.

About these ads

2 commenti so far
Lascia un commento

sto utilizzando questo articolo per la mia tesi. Mi piacerebbe sapere chi è l’autore e in che anno è stato postato.
Grazie

Commento di giuseppe

Ciao Giuseppe, mi fa piacere che il post ti sia utile per la tesi. In cosa ti stai laureando? L’autore sono io, Marina Invernizzi, e il post è stato pubblicato il 25 aprile 2009. Se hai altre domande, sono qui!

Commento di langueparole




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: